Che cosa dovrebbero sapere le aziende americane di e-commerce per avere successo con i clienti europei: la guida Semalt

Il commercio elettronico ha permesso alle aziende di trascendere i confini geografici. Tuttavia, ci sono molti aspetti da tenere a mente prima di vendere all'estero. Oliver King, direttore del successo dei clienti di Semalt, spiega le caratteristiche che le società di e-commerce americane dovrebbero conoscere quando si prospettano vendite in Europa. L'esperto fornisce inoltre un'utile panoramica delle pratiche che le aziende già affermate devono sviluppare per svilupparle.

Metriche europee del commercio elettronico

  • Crescita

I tassi di crescita indicano il potenziale di mercato. Tra il 2012 e il 2017, il settore dell'e-commerce nell'Europa occidentale prevede una crescita regolare del 12%, mentre è previsto un aumento del 18% nell'Europa meridionale. Sfortunatamente, l'Europa centrale e orientale potrebbe non ottenere gli stessi risultati, ma Statistica.com stima che la loro crescita sia compresa tra 41,5 e 73,1 miliardi di dollari. Tutti gli scenari evidenziano opportunità per le aziende americane. I principali attori sono il Regno Unito, la Germania e la Francia, che rappresentano il 75% delle vendite al dettaglio online. L'Adyen Mobile Index rappresenta gran parte della crescita europea verso l'alto dei pagamenti mobili.

  • Scadenza

L '"indice di prontezza all'e-commerce" misura una visione a 360 gradi della prontezza del mercato, sviluppata da Forrester. Gira intorno ai pilastri di consumatori, fornitori, infrastrutture e opportunità commerciali. Il punteggio americano è 73,4, che è il punteggio più alto del mondo. Questo è un vantaggio per le aziende di e-commerce negli Stati Uniti, poiché i consumatori di altri paesi avranno aspettative inferiori. Ciò significa che la qualità dei prodotti e dei servizi sarà impressionante in altri mercati.

Differenza tra clienti e-commerce europei e americani

  1. Diversità linguistica

Jakub Marian ha sviluppato un grafico che mostra la percentuale di persone in grado di conversare in inglese. Le sue implicazioni aiutano le aziende a decidere se vogliono usare l'inglese come target per l'Europa meridionale o optare per grandi mercati di e-commerce come Germania e Francia. Altri paesi come Norvegia, Danimarca e Paesi Bassi parlano un buon inglese. Tuttavia, sarebbe anche prudente utilizzare i loro dialetti locali per aumentare il tasso di successo. Anche così, così come l'inglese è diverso, così come le lingue locali.

  1. Diversità culturale

L'analisi di quattro modelli di acquisto di personalità aiuterà a discernere queste differenze sul mercato. Chiaramente, esiste una vasta gamma di differenze culturali tra i gruppi. Le aziende dovrebbero indirizzare ogni gruppo con un messaggio diverso, assicurandosi che stiano facendo il giusto tipo di traduzione.

  1. Restrizioni legali

L'Unione europea si sta mobilitando per standardizzare tutte le leggi europee al fine di rendere possibile il commercio elettronico transfrontaliero. Tuttavia, ci sono ancora leggi individuali per alcuni paesi con la Germania che ha le regole più severe. È importante tenere conto di alcune delle singole leggi dei paesi. Una società dovrebbe aderire alle leggi nazionali ed europee.

  1. pagamenti

I paesi dell'Unione Europea hanno accettato l'euro come valuta nazionale, ad eccezione di Regno Unito, Polonia, Svezia e Norvegia. Le prove mostrano che alcuni hanno i loro metodi di pagamento preferiti. I più comuni sono le carte di credito e PayPal, e alcuni come i Paesi Bassi hanno iDEAL. La mancata offerta di queste opzioni potrebbe influire negativamente sui tassi di conversione. Pertanto, è consigliabile offrire almeno i metodi più comuni per offrire ai consumatori l'opportunità di scegliere.

  1. la logistica

UPS e Fed EX dominano il mercato delle consegne espresse negli Stati Uniti. Gli europei preferiscono DHL (40%), seguito da TNT (15%). UPS ha una quota di mercato del 10%. Anche attori locali come PostNL nei Paesi Bassi e pali sul mercato belga svolgono un ruolo cruciale. Hanno ottimi rapporti con i loro consumatori, il che li rende favorevoli alle imprese di e-commerce. A causa dei diversi prezzi di spedizione internazionali, le scorte e le spedizioni locali possono talvolta essere utili.

  1. Fiducia

Il business dell'e-commerce dovrebbe rendersi conto della necessità di individuare. Questo aiuta a costruire la fiducia con i clienti. Può essere un ufficio locale, un agente locale o un indirizzo postale affittato. Anche i numeri di telefono locali svolgono un ruolo essenziale poiché i clienti non dovranno pagare costi aggiuntivi per le chiamate internazionali. Una banca locale dovrebbe facilitare le transazioni. Infine, la società dovrebbe ricevere la certificazione da un'istituzione familiare al pubblico target.

  1. Marketing

Quando si commercializza all'estero, la traduzione di un sito Web deve tenere conto delle importanti parole SEO utilizzate localmente. Il Global Market Finder di Google è molto utile per questi scopi. Inoltre, alcune aziende combinano le traduzioni con la scrittura SEO e possono aiutare gli imprenditori.

  1. Supporto e vendite

Il monitoraggio del processo richiede il lavoro degli agenti di vendita o degli account manager nel paese di destinazione che parlano la lingua locale per creare fiducia. Inoltre, il servizio clienti per gli utenti con difficoltà è essenziale. Se non riesci a metterlo nei guai, alcune aziende lo faranno.

Conclusione

L'Europa presenta molte opportunità per le aziende americane di e-commerce. Tuttavia, queste aziende devono dare la priorità alle loro esigenze locali. La ricerca approfondita prima di espandersi in Europa è la chiave. Concentrarsi sulla crescita e la maturità del mercato. Inoltre, è fondamentale individuare il prodotto e il relativo messaggio. Può sembrare difficile, ma una volta padroneggiato, l'Europa diventerà il tuo mercato di esportazione più praticabile.

mass gmail